Linea Politico-Editoriale

La missione

IL CRIVELLO, è un giornale con un obiettivo speciale, molto probabilmente troppo ambizioso: “voler dare nuovamente voce alle persone”, essere un manifesto sul quale ognuno può sentirsi libero di esprimere le proprie idee, i propri pensieri, le opinioni su fatti o accadimenti che hanno direttamente o indirettamente coinvolto il proprio paese o anche un singolo quartiere. Un giornale indipendente, una guida quotidiana, un riferimento per tutti coloro che vorranno essere informati su quanto accade intorno a noi.

 

L’atteggiamento delle persone di utilizzare come fonte di informazione quanto letto approssimativamente sui social network ha incremento il diffondersi di notizie false e ha generato una ancor più profonda crisi verso tutto il settore della comunicazione. Oggi più che mai occorre riscoprire il valore di un linguaggio chiaro, diretto, semplice che possa aiutare a riscoprire quanto è importante comunicare e trasferire informazioni corrette e in linea con quanto accaduto.

 

Il valore della notizia e della scelta

Le inchieste, gli approfondimenti, i reportage sono il punto di partenza sul quale lavorare per aiutare le persone a riscoprire il “valore della scelta”, poter essere liberi di scegliere cosa voler leggere e su cosa si vuole essere maggiormente aggiornati.

 

Il Crivello si impegna a garantire una diffusione di notizie quasi sempre in tempo reale assicurandone il continuo aggiornamento: ridiamo valore alla realtà dei fatti; confermiamo il nostro pensiero di obiettività e trasparenza; confidiamo nella ormai consolidata idea di voler diffondere notizie vere, realmente accadute; crediamo in questa politica e proseguiamo su questo semplice ma al contempo ambizioso obiettivo ;sperimentiamo e occupiamoci di cosa stiamo facendo oggi e cosa faremo domani analizzando i dati che ci arrivano da analytics e dal SEO, il digitale ci da questa opportunità.

 

La Struttura

Il Crivello dedica spazi appositi, all’interno dei quali è possibile aprire spazi per condividere opinioni e commenti, riuscendo così a rendere pubblico e fruibile il pensiero di ciascun lettore, ovviamente tutte le argomentazioni dovranno essere vere e debitamente verificate. Gli spazi, oggi, sono così suddivisi:

 

  • Politica
  • Cronaca
  • Economia
  • Cultura
  • Ambiente
  • Inchieste e approfondimenti
  • Salute – Prevenzione e Ricerca (1)
  • Storia del Mese
  • Nutrizione (Mangiare Sano)
  • Wellness e Farmaceutica
  • Innovazioni Tecnologiche (3)
  • Business – Mondo Imprenditoriale (4)
  • Tendenze (Spettacoli – Musica – Moda – Architettura – Viaggi e Lifestyle)

 

  1. Notizia e aggiornamenti su Salute e Benessere, con approfondimenti su Prevenzione e Ricerca.
  2. Un percorso che permetterà al lettore di conoscere in anticipo: nuove applicazioni, nuovi dispositivi tecnologici, le evoluzioni delle connessioni digitali, della mobilità, e della sostenibilità ambientale. 3. Raccontare le idee di chi innova il mondo le categorie industriali, le leve economiche che valorizzano il “Made in Italy”.

 

Il ruolo del giornalista

Il giornalista ha l’onere di raccontare nel modo documentato e puntuale tutti i fatti che ritiene di rilevanza, nel lavoro si impegna ad avere come riferimento la comunità dei lettori, segnalando e analizzando le notizie e non cercando di fare notizia, instaurando un rapporto costante e aperto, chiedendo opinioni e contributi per un’informazione più puntuale e corretta.

 

Informazione autorevole senza essere pavida e svincolarsi dalle pressioni politiche (tanto almeno da poter scrivere in autonomia), anziché farle proprie, sia a destra che a sinistra, “non confondiamo il giornalismo con la politica”.

 

È normale e giusto che ogni giornalista abbia un proprio indirizzo politico, e nella redazione del CRIVELLO trovano ospitalità idee e culture politiche diverse tra loro, il presupposto però è che non debba esserci da parte nostra una specifica appartenenza politica in presenza della quale si perderebbe la necessaria obbiettività di valutazione.

 

Fiducia e credibilità

Il principale obiettivo del giornale è la costante garanzia del patto di fiducia con la propria comunità.

 

La trasparenza

Rendere l’informazione chiara e fluida, valorizzando specifici indicatori di affidabilità, quali:

  • il rispetto della verità,
  • la massima documentazione di quanto scritto,
  • la presentazione ai lettori di fatti realmente accaduti,
  • l’indicazione delle fonti, dei documenti ai quali si è fatto riferimento,  l’analisi delle informazioni.

 

Standard di comportamento

Il Crivello nel proprio Codice di autodisciplina dei giornalisti ha adottato standard di comportamento molto rigorosi nella consapevolezza della necessità di regole chiare e rigide.

 

Abuso del ruolo e privilegi

I giornalisti e i collaboratori de “Il Crivello” si impegnano in particolare:

 

  1. a non usare la propria posizione professionale nei rapporti con gli esterni per ottenere benefici economici o privilegi per sé o per altri;
  2. a rendere chiara al lettore la distinzione tra informazione e pubblicità. Si impegnano a non inserire negli articoli messaggi pubblicitari che possano condizionare la scelta e il contenuto degli articoli e a non accettare remunerazioni sotto alcuna forma,
  • a rifiutare nell’ambito del loro lavoro per sé e per i propri familiari entro il secondo grado, per i coniugi o i partner di fatto e i loro familiari e affini entro il secondo grado qualunque forma di pagamento, omaggio, privilegio, servizio gratuito o a condizioni particolarmente favorevoli del valore indicativo superiore ai 100 euro o che possa comunque danneggiare l’accuratezza, la correttezza e l’indipendenza dell’informazione che elaborano e dei giudizi che esprimono.
  1. a rifiutare nell’ambito del loro lavoro offerte di viaggi e sistemazioni alberghiere pagate da enti o aziende per sé e per i propri familiari o per i coniugi, i partner di fatto e i loro familiari e affini. In casi eccezionali e particolari, solo il giornalista incaricato del servizio può essere beneficiario di queste offerte se autorizzato dal direttore.
  2. a restituire gli oggetti ricevuti in prova entro un tempo congruo per valutare il prodotto e comunque non oltre i due mesi.

 

 

Conflitti di interessi

Il Crivello si impegna ad evitare ogni forma di conflitto di interesse. I giornalisti e i collaboratori si impegnano a segnalare al direttore responsabile e al Direttore editoriale i casi diretti e indiretti di conflitto di interesse nel momento stesso in cui sorgono. Come previsto dal codice etico, non è consentito a giornalisti in condizioni di conflitto di interessi di pubblicare articoli. Nel caso il conflitto di interessi non sia accertato prima della pubblicazione dell’articolo, il direttore si impegna a renderlo noto ai lettori.

 

Attività esterne

I giornalisti e i collaboratori si impegnano a non scrivere su convegni e dibattiti a cui partecipano come relatori o moderatori, a meno che l’attività prestata sia a carattere gratuito e sia compatibile con l’accuratezza e l’indipendenza richiesta da questo codice. I giornalisti si impegnano a collaborare esclusivamente per Il giornale, a meno che non siano esplicitamente autorizzati dal Direttore, le attività e i lavori esterni sono considerati incompatibili con il ruolo di indipendenza del giornalista.

 

Gli altri codici

A integrazione del Codice di autodisciplina e di queste Linee guida editoriali, i giornalisti e i collaboratori del giornale sono tenuti al rispetto del testo unico dei doveri del giornalista, il codice di autodisciplina dell’Ordine dei Giornalisti, che recepisce i contenuti dei seguenti documenti:

 

  • Carta dei doveri del giornalista,
  • Carta dei doveri del giornalista degli uffici stampa,
  • Carta dei doveri dell’informazione economica,
  • Carta di Firenze,
  • Carta di Milano,
  • Carta di Perugia,
  • Carta di Roma,
  • Carta informazione e pubblicità,
  • Carta informazione e sondaggi,
  • Codice deontologico relativo alle attività giornalistiche,  Decalogo del giornalismo sportivo.

 

Diverse opinioni

Il giornale s’impegna a rispondere ai bisogni della comunità mediante l’ascolto e il racconto di opinioni differenti.

 

Rapporto sulla diversità

Nelle scelte relative alla selezione, valutazione e valorizzazione dei propri collaboratori, il giornale è guidato unicamente dalle competenze professionali di ciascun giornalista. Gli articoli sono firmati dall’autore/i, a ciascuno è legata una pagina contenente una sintetica biografia ed altre informazioni, quali: la carica che riveste in redazione, gli argomenti di cui si occupa in maniera particolare, ecc.

 

Gli articoli pubblicati come “redazione” – sono connessi a comunicati stampa o lanci di agenzia e, seppure siano una parte importante del nostro servizio di informazione essi non sono il risultato di una ricerca di ciascun giornalista.

 

Il servizio

Il contenuto di ciascun articolo è basato su fatti, osservati e verificati in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili, esso può includere molteplici punti di vista su un particolare tema, a differenza di quanto avviene nei comunicati stampa o nella propaganda, benché non può includere l’opinione dell’autore.

 

La notizia

Per notizie si intendono contenuti che possono avere come fonte agenzie di stampa, editoriali o interventi che non possono essere descritti come commenti.

 

L’analisi

L’analisi si basa esclusivamente su ricostruzioni fattuali, sebbene l’autore utilizzi le proprie competenze sull’argomento per aiutare il lettore a comprendere l’evento in oggetto. L’analisi è conforme alle linee guida generali di un servizio giornalistico e normalmente segue o affianca un servizio sullo stesso argomento.

 

L’inchiesta

Approfondimento di un singolo argomento risultato di un lavoro di ricerche e di molteplici analisi, essa può essere presentata sia come articolo singolo sia in serie.

 

La verifica dei fatti

Un servizio che garantisce l’esattezza o meno di una dichiarazione o una serie di dichiarazioni.

 

La recensione

Una valutazione, una critica di un servizio e/o prodotto, di un evento e/o opera creativa (arte, spettacoli, letteratura, tecnologia, o altro).

 

La satira

La satira prevede il ricorso a esagerazioni, ironia o umorismo per esprimere opinioni.

 

Il necrologio

Un articolo di cronaca che parla della morte di un individuo, fornendo informazioni sulla vita della persona e riportando il suo ricordo.

 

Collabora con noi

Chiede al pubblico di segnalare alla redazione informazioni, approfondimenti, chiarimenti, aneddoti, documentazione, ecc.

 

Nota sul metodo

Spiega al pubblico le modalità con cui è stato realizzato un servizio giornalistico.

 

Contenuto pubblicitario

Il contenuto pubblicitario è un prodotto realizzato per conto di una società o una persona, indipendentemente dallo standard di qualità del contenuto, esso non può essere considerato un prodotto di giornalismo imparziale.

 

Creato per

Esso include il prodotto realizzato per conto di una terza società, esso può essere confezionato al di fuori della redazione, ma il contenuto rispetta gli standard di qualità della testata.

 

Sponsorizzazioni

Prodotto con il sostegno finanziario di una terza società o soggetto con lo scopo di valorizzare un particolare argomento lasciando al contempo piena libertà di svilupparne il contenuto. Gli articoli pubblicati in questa tipologia rispettano gli standard rigorosi della redazione e non essendo visionati dal soggetto terzo prima della pubblicazione.

 

Errori e correzioni

La precisione è il nostro obiettivo, il giornale si impegna a ridurre al minimo il numero di errori e a correggere quelli che si verificano. Le correzioni saranno riportate in fondo a ciascun articolo con un’indicazione che spiegherà che cosa dell’articolo è stato cambiato rispetto al contenuto originario.

Le correzioni saranno fatte nel più breve tempo possibile, appena la redazione ne avrà avuto notizia e il giornalista autore dell’articolo in coordinazione con la redazione avrà effettuato le necessarie verifiche. Le correzioni potranno essere segnalate dai lettori sia nei commenti agli articoli, costantemente controllati, che mediante uno specifico indirizzo di posta elettronica. I giornalisti si impegnano comunque a informare il lettore se si tratta di una fonte unica o di una pluralità di fonti.

 

Verifiche e processi interni

Qualunque informazione, è sottoposta ai processi standard di verifica e processi di controllo interno stabiliti dalla gerarchia redazionale. L’organizzazione redazionale prevede che ciascun articolo sia visionato dal Editor e/o dal desk centrale che controlla la sua pubblicazione.

 

Plagio e attribuzione

Il Giornale ha l’obiettivo di riconoscere la corretta titolarità delle informazioni, assicurando l’attribuzione dei contenuti ai rispettivi autori.

 

Dialogo con i lettori

Il “Citizen Journalism” è un giornalismo che vede il cittadino protagonista e al contempo parte della community di un giornale. Nella redazione di ciascun articolo, i giornalisti collaborano con i cittadini e la comunità nella raccolta di notizie originali, dati, informazioni, foto o video, sul proprio quartiere, paese o citta, previa responsabilità finale dei professionisti dell’informazione di: Verificare; Rielaborare e Pubblicare i contenuti

La redazione de “Il Crivello” invita tutti i lettori interessati ad inviare eventuale offerta di collaborazione sul sito de “Il Crivello.it” nell’area “Registrati”, inoltre ricorda a tutti gli interessati che la partecipazione è volontaria e gratuita e che le notizie più interessanti ed originali saranno pubblicate.

    EDITORE

Alfonso Santoro    

Direttore Responsabile

Emanuela Belcuore