Cronaca

Aversa, Russo della Mitec: “Sul mercato non ci sono stati ritardi” (Video)

È così, finalmente, sono iniziati i lavori al mercato ortofrutticolo di Aversa. Questa mattina gli operai della “Mitec di Antonio Russo”, la ditta di Quarto vincitrice della gara d’appalto, hanno preso possesso del cantiere e dato i primi ritocchi ai vecchi servizi igienici posti al lato stadio.

Gli operatori, nella tarda serata di ieri, avevano lasciato il mercato, convinti dal dirigente capo del commissariato aversano, Vincenzo Gallozzi, dopo una giornata ricca di tensione e rabbia. Per tutta la mattinata hanno comunque mantenuto un presidio davanti l’ingresso di viale Europa.

Alla fine la ditta ha dato il via agli interventi previsti dal programma, dopo che lunedì scorso il titolare aveva fatto un primo sopralluogo per valutare il da farsi. Non vedendolo tornare martedì, gli operatori del mercato, esasperati da 125 giorni di chiusura, hanno pensato al peggio.

Non ci dovrebbero essere più problemi; lo conferma lo stesso Antonio Russo, che spiega i motivi per cui ieri non ha cominciato i lavori. “Oggi abbiamo iniziato con il blocco bagno, nei prossimi giorni proseguiremo con il programma dei lavori. Ieri non siamo venuti perché dovevamo, appunto, stilare il programma, in modo da organizzare gli interventi giorno per giorno. Capisco che la situazione è un po’ tesa per chi lavora nel mercato. D’altronde, dopo quattro mesi di chiusura, per loro un giorno in più è un problema”.

Russo entra nel merito degli argomenti che le voci pongono come motivo del possibile ritardo. “Stamattina, prima di iniziare, ho avuto un altro incontro in Comune e abbiamo chiarito tutto. Voglio precisare che tra poco inizieranno anche le demolizioni e non ho problemi di smaltimento del materiale. Per me non ci sono stati ritardi considerevoli. Ciò che è avvenuto è una prassi normale. Per iniziare i lavori bisogna prima effettuare i rilievi del caso e, in seguito, programmare”.

Il titolare della Mitec non dà colpe particolari all’amministrazione comunale. “Tutto è stato definito nei tempi giusti. Anzi, per me hanno espletato le procedure in maniera molto veloce. È chiaro che, prima di affidare i lavori, devono prendere informazioni su chi li esegue. Quello che è successo è solo un discorso di tensione. Sono da quattro mesi fermi e ora, giustamente, vanno di fretta. Ma la procedura è stata normale, come in tutte le gare di appalto”.

Infine, Russo si rivolge ai lavoratori del mercato ortofrutticolo. “Faremo tutto ciò che è previsto dal capitolato. Oggi abbiamo iniziato con i bagni, domani lavoreremo su altre cose. I lavori devono essere compiuti entro 70 giorni, a partire da lunedì scorso. Voglio rassicurare i lavoratori che faremo più celermente possibile. Siamo vicini alle persone che hanno bisogno di lavorare e alle loro famiglie. È nostro interesse finire tutto nei tempi stabiliti”.

 

Segui già la pagina Facebook Il Crivello.it?