Cronaca
Carnevale

Carnevale a Napoli: sequestrati 300mila articoli contraffatti (Video)

Gli agenti della guardia di finanza di Napoli hanno effettuato una grande quantità di sequestri su tutto il territorio napoletano, nell’ambito delle operazioni volte alla lotta contro gli illeciti economico-finanziari. Ogni anno, in questo periodo, in concomitanza con i festeggiamenti del Carnevale, tutto il territorio di Napoli e in generale la Campania intera si riempiono di commercianti ambulanti, abusivi e bancarelle, che perpetrano la vendita di oggetti vari, spesso prodotti falsi, dai cosmetici agli accessori per i cellulari. Molto in voga tra i venditori e di riflesso anche tra i compratori sono gadget per i più piccoli, come costumi, maschere e giocattoli.

I reparti del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli sono riusciti a sequestrare circa 300mila articoli, tutti privi del marchio Ce e di ogni altra indicazione prevista dalla normativa nazionale e comunitaria. L’apposizione del marchio Ce è prescritta per legge ed è un contrassegno che deve essere apposto su alcuni tipi di prodotti dai fabbricanti stessi, certificando la conformità ai requisiti essenziali per la commercializzazione nell’Unione Europea. In particolare, gli agenti della guardia di finanza sono intervenuti con controlli su 39 commercianti, tra i quali c’erano degli ambulanti, presenti sul territorio della città di Napoli e su Comuni come Frattamaggiore, Cardito, Gragnano, Volla e Sorrento. Nello specifico, i sequestri hanno interessato oggetti per telefoni cellulari, dispositivi informatici ed elettronici, insieme a giocattoli e prodotti tipici dei festeggiamenti del Carnevale.

Tra i commercianti controllati, 15 sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per ricettazione e commercio di prodotti falsi, mentre altri 4 sono stati segnalati alla Camera di Commercio per violazioni di natura amministrativa. L’operazione rientra in un più ampio quadro di operazioni svolte dalla guardia di finanza di Napoli finalizzate a contrastare gli illeciti economico-finanziari, che si intensificano in periodi come questo, a ridosso di festività come il Carnevale. La lotta al commercio di prodotti non sicuri e contraffatti si basa sulla realizzazione di un duplice obiettivo:  non solo salvaguardare l’imprenditoria legale e i lavoratori onesti, ma anche l’esigenza, di fondamentale importanza, di tutelare la salute e la sicurezza dei consumatori, soprattutto di quelli più piccoli, i bambini.

 

Segui già la pagina Facebook Il Crivello.it?