Cronaca

Cesa, chiusa la scuola dell’infanzia per casi di ossiuri

Infezione da ossiuri, i vermi dei bambini, nella scuola dell’infanzia “Angeli di San Giuliano”. Così come richiesto dalla dirigenza dell’istituto scolastico, il Comune di Cesa ha disposto, con ordinanza sindacale, la chiusura della scuola dell’infanzia “Angeli di San Giuliano” per domani venerdì 14 febbraio.

La chiusura è stata disposta in modo da effettuare una disinfestazione, in quanto ci sono stati casi di bambini affetti da ossiuri. “La decisione deriva – spiegano il sindaco Enzo Guida e l’assessore alla Pubblica istruzione Antimo Dell’Omodalla richiesta che ci è pervenuta stamattina dal dirigente scolastico Pietro Corvino“.

In effetti, – prosegue il primo cittadino – due o tre giorni fa la dirigente vicaria del plesso, che fa parte di un istituto comprensivo, mi diede questa notizia a voce. Io gli dissi che non avrei avuto problemi a fare la disinfestazione, ma mi serviva una comunicazione ufficiale. La comunicazione è arrivata questa mattina, intorno alle 12, ed era limitata solo alla scuola materna. Dico questo perché circolano voci che anche presso la scuola elementare siano presenti casi di ossiuri, ma non ho avuto nessuna comunicazione in merito. Se e quando arriverà, anche in questo caso, non ci saranno problemi ad effettuare la disinfestazione. Oltre che per una questione igienica, abbiamo fatto la disinfestazione alla materna ed eventualmente la faremo anche alla scuola elementare, anche per evitare allarmismi e tranquillizzare i genitori”.

Inoltre, il Comune ha effettuato l’intervento di disinfestazione con lo scopo di salvaguardare l’incolumità degli alunni e del personale in servizio. In mattinata gli amministratori comunali avevano incontrato anche alcune mamme, rassicurando le stesse circa un intervento celere del Comune. Pertanto la scuola materna riaprirà lunedì prossimo.

Gli ossiuri, più comunemente conosciuti come vermi dei bambini, sono dei parassiti intestinali di forma affusolata e colore bianco avorio. Sono lunghi circa un centimetro ed entrano nell’organismo attraverso la bocca, sotto forma di uova. I bambini vengono infettati dalle uova poste sotto le unghie, che spesso morsicano.  Il primo sintomo dell’infezione è il prurito nella zona anale, che induce i bambini a grattarsi continuamente.

 

Segui già la pagina Facebook Il Crivello.it?