Cultura
quarantena

Letture per la “quarantena”, tra romanzi e fumetti / 1

Da oggi, all’interno della mia rubrica Terza pagina 2.0, ho deciso di fornire, con cadenza settimanale, qualche utile consiglio di letture o di visioni, in modo da contribuire nel mio piccolo a rendere più interessanti le ore che, in questo periodo così particolare e si spera irripetibile, ciascuno di noi è costretto a trascorrere in casa per proteggersi dal Coronavirus e non favorirne la diffusione.

Oggi inizio con le letture, con due triplette, dando il giusto spazio anche ai fumetti. Per ciascun titolo ho inserito anche il link che rimanda direttamente allo store ufficiale dell’editore. Qualora sui siti ufficiali il volume non fosse disponibile, invece, ho inserito il link di Amazon. Ma, ovviamente, ciascuno è libero di fare i propri acquisti on line come meglio crede, almeno finché non riapriranno le librerie e potremo tutti ricominciare a frequentarle per soddisfare dal vivo la nostra fame di buone letture.

Narrativa:
Massimiliano Virgilio, Le creature, Rizzoli, 2020 (240 pagine, 18 euro).
Il quarantunenne scrittore e sceneggiatore napoletano ci consegna un notevole romanzo di formazione sugli unici, possibili “ragazzi di vita” della nostra devastata contemporaneità, cioè quei figli di nessuno che – come il protagonista quattordicenne cinese Han – in Italia e in Occidente arrivano da altri luoghi e altre culture, quei piccoli invisibili costretti a fare i conti col cuore nero del nostro degrado quotidiano. Tra violenza feroce e desiderio di luce, in una Napoli metropoli mutante che sa farsi periferia dell’anima, Le creature è un libro che parla di ognuno di noi.
H.G. Bissinger, Friday Night Lights. Una città, una squadra, un sogno, 66thand2nd, 2020 (416 pagine, 20 euro).
Con due milioni di copie vendute negli Stati Uniti dalla sua uscita nel 1990, con un film e una serie tv di culto che ne hanno ripreso la narrazione, Friday Night Lights è uno tra i migliori libri di sport mai scritti, pur non essendo soltanto un libro di sport, bensì un viaggio nell’anima dell’America contemporanea, narrata a partire dal microcosmo di Odessa, una piccola cittadina texana nella quale Bissinger trascorse un anno intero, nel 1988, per riuscire a coglierne l’essenza più profonda utilizzando come filtro interpretativo la locale squadra di football americano, i Panthers.
Lee Child, Le avventure di Jack Reacher, Tea, 2019, (1120 pagine, 14.90 euro).
Beato chi non ha mai letto gli action-thriller con protagonista Jack Reacher e può scoprirli in questi giorni di clausura forzata. Per lui, infatti, il tempo da trascorrere in casa volerà. Il duro, schivo e solitario Jack, un ex militare super-addestrato e dotato di grande senso dell’onore e della giustizia, è certamente uno tra i personaggi più belli e coinvolgenti della narrativa di suspence degli ultimi venticinque anni. In questo corposo volume, peraltro, sono raccolti i primi tre romanzi che Child ha dedicato al buon Jack – gli ottimi Zona pericolosa, Destinazione inferno e Trappola mortale – per inaugurare un ciclo che, dal 1997 a oggi, è giunto addirittura al capitolo numero 24.

Fumetti:
Alfredo Castelli e Corrado Roi, Apocalisse. Il libro della Rivelazione di San Giovanni, Sergio Bonelli Editore, 2019 (112 pagine, 20 euro).
Uno tra i più importanti sceneggiatori della storia del fumetto italiano (Alfredo Castelli) e un inimitabile maestro delle ombre come Corrado Roi uniscono i talenti (enormi) per cimentarsi in un’impresa da far tremare i polsi: la trasposizione fumettistica, per la prima volta al mondo, di un’opera non definibile né pienamente decodificabile come l’Apocalisse di Giovanni, il libro conclusivo dell’Antico Testamento. I due autori ne operano una riduzione coltissima e, al tempo stesso, avvincente capace di lasciare a bocca aperta il lettore, per le tavole visionarie di un Roi in forma smagliante, ma anche per il certosino lavoro di storytelling di un Castelli che si conferma narratore di rango superiore.
Go Nagai, La Divina Commedia – Omnibus, Edizioni Bd / J-Pop, 2019 (600 pagine, 29.90 euro).
L’inatteso incontro tra il padre dei super-robot giapponesi e una tra le opere più visionarie e allegoriche della letteratura mondiale produce un risultato stupefacente, che la casa editrice Bd / J-Pop ripubblica in un unico volume di gran pregio, in grado di valorizzare al meglio le spettacolari tavole di Nagai, uno tra i mangaka più famosi e importanti di sempre, e di calare completamente i lettori in una narrazione dai ritmi via via sempre più incalzanti, rimandadoli al tempo stesso a riferimenti “alti” come, per esempio, le incisioni che Gustave Doré dedicò proprio alla Commedia dantesca. Serializzata per la prima volta sulla rivista Weekly Shnen Magazine nei primi anni Novanta, la versione nagaiana dell’opera di Dante Alighieri è un classico che può conquistare anche coloro che abbiano poca dimestichezza con i manga.
Autori vari, Il mondo fuori dalla finestra, Marvel / Panini Comics, 2020 (320 pagine, 31 euro).
Fin dai loro esordi, i supereroi della Marvel Comics hanno avuto un rapporto molto stretto col mondo reale, adattandosi di volta in volta allo scorrere del tempo e al mutare dei costumi. In questo bel volume cartonato di grande formato, pubblicato nell’ambito delle celebrazioni degli 80 anni della casa editrice americana, sono riproposte tredici storie di notevole intensità emotiva originariamente pubblicate tra il 1941 e il 2018, con “mostri sacri” come Jack Kirby, Stan Lee, Chris Claremont, John Romita Jr., Steve Gerber, Peter David e tanti altri impegnati a raccontare, attraverso lo sguardo degli eroi e dei criminali marveliani, le grandi e piccole tragedie delle nostre vite: dalla Seconda guerra mondiale agli attentati del 11 settembre 2001, dall’alcolismo all’Aids, dalle stragi nelle scuole americane alla discriminazione nei confronti delle minoranze.

 

Segui già la pagina Facebook Il Crivello.it?

Tre romanzi e tre fumetti da non perdere

[Sassy_Social_Share]